Accesso prioritario al Fondo di Garanzia

Si tratta di un importante tassello che completa la nuova architettura a sostegno dell’ecosistema delle start up innovative edificata con il Decreto Crescita 2.0.

Possono beneficiare della garanzia a titolo “gratuito” del Fondo di Garanzia le imprese start-up innovative e gli incubatori certificati.

 

Condizioni di accesso

I destinatari per poter richiedere la garanzia del Fondo devono aver preventivamente acquisito apposita dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, redatta secondo lo schema predisposto dal Soggetto gestore del Fondo, con la quale il rappresentante legale o procuratore speciale dell’impresa o dell’incubatore ne attesta l’iscrizione nella apposita sezione speciale del Registro delle imprese istituita ai sensi dell’articolo 25, comma 8, del decreto-legge n. 179/2012.

La suddetta dichiarazione deve essere conservata dal soggetto richiedente e prodotta in caso di insolvenza dell’impresa start-up innovativa o dell’incubatore certificato o su semplice richiesta del Soggetto gestore del Fondo.

 

Importo massimo garantito

L’importo massimo garantito dal Fondo per singola start-up innovativa o incubatore certificato, relativamente alle tipologie di operazioni finanziarie è pari a 2,5 milioni di euro.

 

Modalità di intervento

Sulle operazioni finanziarie riferite a start-up innovative e incubatori certificati la garanzia del Fondo è concessa senza valutazione dei dati contabili di bilancio dell’impresa o dell’incubatore a condizione che il soggetto finanziatore, in relazione al’importo dell’operazione finanziaria, non acquisisca alcuna garanzia, reale, assicurativa o bancaria ad eccezione di quelle previste dallo stesso decreto.

La garanzia diretta del Fondo copre fino all’80% dell’ammontare dell’esposizione per capitale, interessi, contrattuali e di mora, del soggetto richiedente nei confronti dell’impresa start-up innovativa o dell’incubatore certificato.

La controgaranzia del Fondo è concessa fino alla misura massima dell’80% dell’importo garantito dal confidi o da altro fondo di garanzia, a condizione che le garanzie da questi rilasciate non superino la percentuale massima di copertura dell’80%

 Alle richieste di garanzia  è riconosciuta priorità nell’istruttoria e nella presentazione al Comitato di gestione.